vai direttamente al contenuto principale
Comune di Cepagatti

Comune di Cepagatti

  • PDF
  • Stampa

L'Amministrazione Comunale manifesta preoccupazione in merito all'attivazione di un deposito di rifi

 

 

 

 

 

COMUNE DI CEPAGATTI

Provincia di Pescara

 sito web www.comune.cepagatti.pe.it

 

 

 

Cepagatti, l'Amministrazione Comunale manifesta preoccupazione in merito all'attivazione di un deposito di rifiuti speciali in via della Bonifica, a Vallemare

 

L'Amministrazione Comunale di Cepagatti manifesta preoccupazione in merito all'attivazione di un deposito di rifiuti speciali in via della Bonifica, a Vallemare.

Il sindaco Sirena Rapattoni ha preannunciato che nel corso della prossima seduta del consiglio comunale verrà presentata una delibera in cui si esprimerà parere contrario all'avvio dell'attività e alla procedura di Valutazione di Assoggettabilità a V.I.A. (Valutazione di Impatto Ambientale). La comunicazione è stata data nel corso di un incontro che si è tenuto in Municipio con i cittadini delle contrade Vallemare e Cantò, fortemente preoccupati per la possibile pericolosità dell'impianto. Alla riunione hanno partecipato anche il vice sindaco Domenico Di Meo, gli assessori alla Tutela del Territorio, Annalisa Palozzo e alla Sanità Camillo Sborgia, i consiglieri comunali Mariella Mili e Gianni Tatilli, il responsabile dell'Area Urbanistica, Francesco Chiavaroli e tecnici della Provincia.

Il progetto, riguardante un “Deposito per rifiuti non pericolosi e pericolosi provenienti da servizi di micro raccolta differenziata”, è stato presentato dalla società “A&C Ambiente & Consulenze di San Giovanni Teatino (Chieti), che ha trasmesso il 30 luglio scorso al Comune di Cepagatti la documentazione inerente la procedura di Verifica di Assoggettabilità a V.I.A. in corso di svolgimento presso gli uffici competenti della Regione.

 

“Ci siamo subito mobilitati per presentare osservazioni sull'opera entro 45 giorni dalla pubblicazione dell'avviso pubblico sul sito della Regione, come previsto dalla legge” - ha spiegato ai cittadini il sindaco Rapattoni. “Attraverso una scrupolosa verifica, i nostri tecnici hanno evidenziato numerose criticità relative all'attivazione dell'impianto. Innanzitutto l'intervento risulta in contrasto con la 2° variante al Prg, adottata dal Consiglio Comunale nel 2013, che esclude l'insediamento nella zona di attività con pericolo di incidente rilevante. Abbiamo infatti verificato che nel 1997 nell'impianto,  a cui era stata concessa dalla Regione l'autorizzazione nel 1990, poi rinnovata nel 1994, è scoppiato un incendio con emissione nell'aria e al suolo di residui e vapori di combustione dei prodotti trattati. A seguito dell'incidente, l'allora sindaco predispose la sospensione dell'attività e il ripristino mediante bonifica di tutta l'area. Un'operazione, quest'ultima, che è ancora da verificare. Inoltre, nello studio preliminare ambientale non è stato  adeguatamente valutato, a nostro parere, l'effetto cumulo con le altre attività similari che si trovano nelle immediate vicinanze e la presenza, nella zona, di realtà produttive del settore alimentare. Dagli atti allegati alla procedura di Valutazione Ambientale risulta, per di più, che il sito ricade nel bacino idrografico del fiume Pescara, quindi in un'area periodicamente interessata da straripamenti. Manca, infine, una stima degli effetti sulle case sparse vicine all’impianto e sui grandi centri abitati di Vallemare e

 

Cantò. Queste sono alcune delle criticità su cui baseremo  le nostre osservazioni. La delibera sarà presentata nella prossima seduta del consiglio comunale che verrà convocata entro la scadenza dei termini per le osservazioni”.

“Voglio tranquillizzare i cittadini perché ci opporremo con fermezza a tutti gli insediamenti che potrebbero essere dannosi per la loro salute” - ha aggiunto il vice sindaco Di Meo. “Seguiremo con attenzione tutto ciò che farà la Regione”.

La possibile pericolosità dell'impianto è stata evidenziata anche dall'assessore Palozzo che nel suo intervento ha sottolineato come sia stata richiesta “l'autorizzazione per lo stoccaggio di 107 tipi di rifiuti speciali, la cui interazione è imprevedibile, secondo il parere espresso anche da alcuni geologi”.

L'assessore Sborgia ha invece sollecitato un incontro urgente con il Presidente della Regione D'Alfonso, per discutere del progetto, per condividere le preoccupazioni dei cittadini e trovare la giusta soluzione.

 

Cepagatti 5 settembre 2015

Per INFO: 3272817310

  • PDF
  • Stampa

Al via la prima edizione del premio CepagattiArte. Pubblicati i bandi dei contest di scrittura creat

 

              

 

     COMUNE DI CEPAGATTI

 

 

 

Al via la prima edizione del premio CepagattiArte. Pubblicati i bandi dei contest di scrittura creativa e fotografia

 

Le radici piantate nel passato e i rami protesi verso il futuro, come un albero. A questa intensa suggestione si ispira la prima edizione del Premio letterario e fotografico “CepagattiArte”, organizzata dall'Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Sirena Rapattoni, con l'intento di promuovere la cultura e la conoscenza del territorio e sensibilizzare le giovani generazioni all'importanza della lettura. La manifestazione, tra scrittura e immagine, è articolata in due fasi. La prima prevede la pubblicazione dei bandi dei concorsi rivolti a scrittori, studenti e fotografi; la seconda, che si svolgerà dal 16 al 18 ottobre prossimi al Castello Marcantonio, vedrà la partecipazione di celebri scrittori e scrittrici del panorama nazionale letterario che, incontrando il pubblico, parleranno di letteratura e dei loro ultimi lavori.

“Valorizzare la cultura e i saperi significa comprendere e sostenere ogni cittadino. Significa ripristinare l'identità della città e offrirle prospettive di sviluppo economico” - afferma il sindaco Rapattoni. “Da questa convinzione nasce l'esigenza di organizzare il premio CepagattiArte che mi auguro possa diventare in futuro un punto di riferimento nel panorama culturale nazionale”.

 

 

·    Come Alberi

 

Il tema scelto per la prima edizione del premio è “Come Alberi”, un'immagine che lascia spazio a diverse interpretazioni sul senso della vita e sul corso dell'esistenza. Albero come elemento della natura, simbolo di equilibrio e di stabilità, con le radici fortemente aggrappate al terreno di appartenenza ma i cui rami protesi guardano al cielo, a nuovi orizzonti, a spazi sconfinati, a inattese interpretazioni della scena contemporanea; albero come legame, ricordo, memoria ma anche sogno, desiderio, miraggio.

 

·    I contest

 

A questo insieme di immagini e sensazioni si ispirano i contest organizzati nell'ambito del premio, i cui bandi sono stati pubblicati nei giorni scorsi su Facebook e sul sito del Comune (http://www.comune.cepagatti.pe.it). Il primo (consultabile al seguente link https://www.facebook.com/events/600454870057272/) è un concorso di scrittura creativa che prevede la presentazione di un racconto in prosa e in lingua italiana che non superi il limite di 3.600 battute (spazi inclusi). Dovrà essere inviato entro la mezzanotte del 2 ottobre all'indirizzo mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Al vincitore, che sarà proclamato nel corso di un evento speciale in programma il 17 ottobre al Castello Marcantonio, andrà un premio in denaro di 500 euro.

 

 

Il secondo è un contest di fotografia sempre ispirato al tema “Come alberi” e aperto a fotografi italiani e stranieri (consultabile al link https://www.facebook.com/events/1464181727243643/). Le opere, che saranno esposte in una mostra, dovranno essere inviate entro la mezzanotte del 2 ottobre prossimo all'indirizzo mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Al vincitore, che sarà scelto da una giuria popolare, andrà un premio in denaro di 500 euro.

 

Un terzo concorso è rivolto agli alunni delle classi quinte della scuola primaria e alle classi terze della secondaria di primo grado dell'Istituto Comprensivo di Cepagatti, che saranno invitati dagli insegnanti a presentare elaborati sul tema “Come Alberi”. Potranno essere prodotti racconti in prosa o fotografie che saranno valutati da una giuria. Ai vincitori andranno in premio buoni libro.

 

Nella prima decade di ottobre saranno resi noti i nomi del finalisti dei contest e il programma dettagliato del festival con i nomi degli ospiti.

 

Cepagatti, 2 settembre 2015

Per INFO: 3272817310

  • PDF
  • Stampa

L'Amministrazione Comunale delibera l'istituzione della Riserva naturale sul fiume Nora

 

 

 

 

                                                     

COMUNE DI CEPAGATTI

Provincia di Pescara

 sito web www.comune.cepagatti.pe.it

 

 

 

 

Cepagatti, l'Amministrazione Comunale delibera l'istituzione della Riserva naturale sul fiume Nora

 

Promuovere uno sviluppo sostenibile del territorio, salvaguardare il patrimonio biologico e riscoprire il fiume come luogo di incontro e come risorsa per l'intera comunità. Nasce con questi obiettivi l'iniziativa della Giunta Comunale di Cepagatti, guidata dal sindaco Sirena Rapattoni, che ha deliberato l'istituzione della Riserva naturale sul fiume Nora, secondo quanto prevede la Legge Regionale sulle aree protette per l'Appennino Parco d'Europa (L.R.  21 giugno 1996 n.38). L'area, che si estende lungo le sponde del fiume, nel tratto compreso  tra il Ponte della Strada Provinciale Villanova – Alanno, in località Vallemare,  e il Ponte sul Nora, in località Ciarra, è ritenuta di particolare pregio naturalistico e di bellezza paesaggistica e ha rilevante importanza sia per l'ecosistema fluviale come bacino di biodiversità sia per la fondamentale funzione di zona filtro che svolgono le aree ripariali.

 

 

“Sono due i motivi per i quali ci preme portare avanti l'iniziativa dell'istituzione della Riserva sul fiume Nora, di cui si parla da tempo ma che finora non è stata  concretizzata" - spiega l'assessore alle Energie e Sviluppo Sostenibile Annalisa Palozzo, che ha promosso il progetto. "Il primo è la bellezza dell'area verde che, nonostante sia così vicina alla zona urbana, ha mantenuto caratteristiche naturali di pregio da valorizzare e mettere a disposizione della collettività. Il secondo è che la presenza di un'area protetta all'interno del territorio di Cepagatti diventerebbe un elemento su cui premere per scongiurare l'insediarsi di impianti dannosi per la salute e per l'ambiente”.

 

A tal fine, l'Amministrazione Comunale, con la collaborazione di ricercatori dell'Università dell'Aquila, sta facendo redigere uno studio sulle evidenze floristico faunistiche e geomorfologiche della zona che sarà sottoposto alla Regione al fine di istituire la riserva.

 

Cepagatti, 28 agosto 2015

Per Info: 3272817310

 

  • PDF
  • Stampa

Cepagatti, via libera del Consiglio Comunale al Bilancio Preventivo 2015, che punta sul sociale nono

 

COMUNE DI CEPAGATTI

Provincia di Pescara

 sito web www.comune.cepagatti.pe.it

 

 

 

 

Cepagatti, via libera del Consiglio Comunale al Bilancio Preventivo 2015, che punta sul sociale nonostante i tagli del Governo.

 

 

Nonostante i tagli operati dal Governo il Consiglio Comunale di Cepagatti, uno dei primi della Provincia,  ha approvato il Bilancio Preventivo che punta sul sociale ed è stato concertato con le organizzazioni sindacali.

 

“A fronte di tagli pesanti e incisivi sulle risorse, l'Amministrazione ha predisposto un bilancio solido e attento alle necessità della collettività” - afferma il sindaco Sirena Rapattoni. “E' uno strumento che conferma la validità di scelte già attuate da questo ente e che mira a migliorare, per quanto nelle proprie possibilità, la qualità della vita dei cittadini meno fortunati”.

 

Nel dettaglio, la spesa per il sociale prevista dal Bilancio passerà da 353.161,79 euro a 405.050,42 euro, con un incremento di 51.888,63 euro rispetto al 2014.

 

“Abbiamo mantenuto tutti gli ammortizzatori sociali a favore delle famiglie più disagiate e numerose, come ad esempio il progetto Resil che ha già consentito 10 inclusioni lavorative e sostegno di  persone svantaggiate.” - spiega l'assessore al Bilancio, Camillo Sborgia. “Per quanto riguarda la pressione fiscale, tenuto conto del difficile momento economico-finanziario che stiamo attraversando, è stata mantenuta quasi invariata e comunque inferiore a quella di molti comuni del nostro territorio. L'aliquota per l'addizionale Irpef resta quella dello scorso anno ma la fascia di esenzione è stata incrementata, passando dagli attuali 9.000 euro a 10.000 euro, a beneficio dei pensionati e dei percettori di redditi bassi. Confermate le aliquote di Tari e Imu: per quest'ultima, è stata estesa anche agli altri figli, quindi non solo al primo, l'agevolazione che prevede un'aliquota del 6,60 per mille, ridotta pertanto di un punto, per le abitazioni concesse dai genitori in comodato d'uso gratuito, a condizione che i figli le utilizzino come abitazioni principali. Nostro malgrado abbiamo dovuto ritoccare la Tasi, che ora ha un'aliquota del 2 per mille comunque inferiore all'aliquota massima che è del 2,50 per mille. Una decisione inevitabile a seguito delle continue riduzioni dei trasferimenti da parte dello Stato che dal 2013 sono stati ridotti di oltre 1 milione di euro. Il bilancio di previsione per l'anno 2015” - prosegue - “è stato oggetto di approfondimento con le parti sociali, locali e provinciali, con le quali ci siamo impegnati a confrontarci di nuovo alla fine dell'anno per una valutazione e un'ulteriore verifica”.

“Purtroppo sono venute a mancare nelle casse comunali proprio quelle risorse che sarebbero

 

dovute  servire alle Amministrazioni per ridurre il peso della TasiI sulla prima casa” - conclude il sindaco Rapattoni. “Nonostante l'aumento, la somma delle aliquote della Tasi e dell'Imu, per ciascuna tipologia di immobile, resta sempre inferiore all'aliquota massima consentita dalla legge statale. E' un sacrificio che chiediamo a tutta la comunità per poter assicurare gli stessi livelli dei servizi alla cittadinanza ”.

 

Pescara, 20 luglio 2015

Per info: 3272817310

  • PDF
  • Stampa

Il Comune di Cepagatti si aggiudica per il secondo anno consecutivo il premio Comuni Ricicloni class

Il Comune di Cepagatti si aggiudica per il secondo anno consecutivo il premio Comuni Ricicloni classificandosi al primo posto tra quelli abruzzesi con più di 10mila abitanti.

 

Con la percentuale media del 75,5di raccolta differenziata nel 2014, il Comune di Cepagatti si è aggiudicato per il secondo anno consecutivo il premio Comuni Ricicloni attribuito da Legambiente, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, alle comunità e alle amministrazioni locali per la buona gestione dei rifiuti. Il Comune di Cepagatti, guidato dal sindaco Sirena Rapattoni che ha ricevuto oggi il premio a Roma,  presso l’Hotel Quirinale, si è classificato al primo posto tra quelli abruzzesi con più di 10mila abitanti. 

E’ un premio che assume un  valore doppio sia perché riconosce per la seconda volta la validità delle nostre strategie di salvaguardia dell’ambiente in relazione alla raccolta differenziata e le consolida, sia perché ci fa sentire nuovamente orgogliosi di offrire un servizio efficiente ai nostri cittadini” - spiegano il sindaco Sirena Rapattoni e l’assessore al Servizio Smaltimento Rifiuti Tiziano Santavenere. “Vogliamo quindi condividerlo con tutta la giunta, con il dirigente responsabile del servizio, Francesco Chiavarolicon il responsabile del procedimento, Piero Salvati, e con i cittadini che continuano a dimostrare una grande sensibilità verso questa problematica, mantenendo la città e l’intero territorio il più puliti possibile”.

Al concorso di Legambiente hanno potuto partecipare solo i Comuni che hanno conseguito  almeno il 65%  di raccolta differenziata. Il premio è su base regionale e la classica viene costruita attraverso il punteggio raggiunto secondo l’indice di buona gestione.

I nostri risultati consentono di mantenere basse le tariffe per il servizio di raccolta dei rifiuti e di evitare l’applicazione dell’ecotassa” - aggiunge Chiavaroli. “Una quota parte delle somme entroitate per la vendita dei prodotti differenziati, inoltre, va al Comune ma ne beneficia la collettività. Si tratta di circa 30mila euro l’anno, che l'Amministrazione Comunale reinveste per altri servizi a favore della comunità, in particolare per la salvaguardia dell’ambiente cittadino".

Il Comune di Cepagatti dal 2012 ha un appalto di gestione integrata di rifiuti con il Consorzio Formula Ambiente di Cesena. Quest’anno ha introdotto, a partire dal 1 gennaio 2015,  anche il servizio di raccolta differenziata porta a porta per il vetro, che in precedenza veniva smaltito nel multimateriale. 

Ringrazio vivamente anche le scuole dell’istituto comprensivo che hanno partecipato al concorso Premiamo la differenza, organizzato dall'Amministrazione Comunale, realizzando bellissimi lavori sul tema della raccolta differenziata e che hanno seguito la campagne di informazione e formazione, attuando progetti di sensibilizzazione miranti all’educazione  ambientale, al rispetto e alla tutela del territorio” - conclude il sindaco Rapattoni.

 

Cepagatti,  7 luglio 2015

Per Info: 3272817310


Leggi tutto...

Pagina 9 di 19