vai direttamente al contenuto principale
Comune di Cepagatti

Comune di Cepagatti

  • PDF
  • Stampa

Cepagatti, monsignor Valentinetti e il sindaco Rapattoni incontrano gli immigrati alloggiati all’ost



 


COMUNE DI CEPAGATTI

Provincia di Pescara

sito web www.comunecepagatti.it



Cepagatti, monsignor Valentinetti e il sindaco Rapattoni incontrano gli immigrati alloggiati all’ostello Pepe Nero


Un incontro all’insegna della solidarietà e dell’accoglienza si è tenuto all’ostello Pepe Nero di Villareia di Cepagatti che ospita, da circa un mese, 24 immigrati provenienti dalla Nigeria e dal Ghana, sbarcati in Sicilia dopo un lungo viaggio in mare. Vi hanno preso parte l’Arcivescovo di Pescara, Tommaso Valentinetti, il responsabile della Caritas, don Marco Pagniello, il sindaco di Cepagatti Sirena Rapattoni, il vice sindaco Domenico Di Meo e l’assessore Camillo Sborgia. Con la traduzione di un mediatore linguistico, i giovani hanno avuto modo di parlare della situazione del loro Paese, dei motivi che li hanno spinti a venire in Italia e della speranza di trovare un lavoro. “Sono tutti ragazzi volenterosi e molto educati, che hanno voglia di fare e, soprattutto, di lavorare - racconta il primo cittadino - Hanno detto di trovarsi bene e ci hanno ringraziato per l’accoglienza ricevuta. Molte associazioni che operano sul territorio, culturali e sportive, si stanno muovendo per farli partecipare ad iniziative durante l’estate. Vanno spesso a giocare a pallone con i nostri ragazzi al campetto di Vallemare e frequentano la parrocchia di Villareia. Sono veramente orgogliosa della vicinanza e del calore manifestati dalla popolazione. Abbiamo il dovere di accogliere chi fugge da miseria, disperazione, conflitti e orrori, di favorire l'inclusione e garantire il rispetto dei diritti fondamentali e della dignità umana. Non ci si può far vincere dalle paure che connotano il nostro secolo, legate al fragile benessere che cerchiamo di difendere innalzando barriere. Dobbiamo andare incontro all’altro e vivere la speranza che le cose possano cambiare”. Anche monsignor Valentinetti ha rivolto ai giovani parole di vicinanza e solidarietà, augurando loro di realizzare al più presto il desiderio di trovare un lavoro e riconquistare la serenità che meritano. Ha inoltre espresso apprezzamento per le comunità parrocchiali di Vallemare e Villareia che, grazie all’operato dei sacerdoti che le guidano, si sono prodigate per accoglierli nel migliore dei modi. “La rete virtuosa di parrocchie, associazioni e istituzioni che si è costituita sul territorio è un'occasione di crescita per tutta la nostra comunità perché consente di diffondere la conoscenza e la consapevolezza di ciò che sta succedendo nel mondo - conclude il sindaco -  Quella che stiamo vivendo è una crisi globale a cui tutti siamo chiamati a dare delle risposte affinché l’indifferenza non prevalga sul valore della vita umana."


Cepagatti, 11 luglio 2016


  • PDF
  • Stampa

Cepagatti, approvata dal Consiglio Comunale la seconda variante al PRG




 

COMUNE DI CEPAGATTI

Provincia di Pescara

sito web www.comunecepagatti.it




Cepagatti, approvata dal Consiglio Comunale la seconda variante al PRG


Approvata a maggioranza dal consiglio comunale di Cepagatti, nella seduta di ieri, la variante al Piano Regolatore Generale che consentirà crescita e sviluppo del territorio nel rispetto dell’ambiente e di un’edilizia di qualità. Si tratta della seconda variante all’importante strumento urbanistico (la prima fu approvata nel 2008), che riguarda aree residenziali, produttive e agricole e che accoglie circa l'80% delle osservazioni pervenute dai cittadini. Molte di queste sono relative a richieste per il ritorno dei terreni da edificabili ad agricoli, considerata la difficile congiuntura economica, alcune da agricoli ad edificabili e, infine, due riguardano Piani di lottizzazione con accordi di programma .

E’ un traguardo di importanza fondamentale nella costruzione del futuro del nostro territorio e della nostra comunità, raggiunto attraverso scelte fatte in piena trasparenza e nell'interesse della collettività - ha spiegato il sindaco Sirena Rapattoni – Siamo arrivati a questo risultato dopo una serie di pareri acquisiti dal Genio Civile della Regione, dalla Provincia e soprattutto in sede di Vas (Valutazione ambientale strategica), la procedura che stima l’impatto che il PRG  avrà su aria, suolo e acqua, e che si è conclusa con esito favorevole. La variante lascia larghe fasce non edificabili lungo i detrattori ambientali e prevede indici bassi e altezze contenute in quelle edificabili, che verranno applicate all’intero territorio comunale e non a macchia di leopardo, come è avvenuto talvolta in passato. Edilizia di qualità, dunque, non di quantità. Voglio inoltre precisare che non sono state impiegate risorse del bilancio comunale per conferire incarichi a professionisti esterni perché la variante è stata redatta dall’architetto Francesco Chiavaroli, che oltre ad essere uno stimato professionista, è un dipendente del Comune. Dopo la pubblicazione dell’avviso sul Bura, i cittadini potranno presentare le domande per ottenere nuovi permessi per costruire".

La variante prevede una notevole salvaguardia delle zone rurali e tutto ciò che, a livello normativo, può sostenere un’edilizia di qualità, nell'ottica di una scelta che favorisce in modo particolare l’autocostruzione, tipica del nostro territorio - ha precisato Chiavaroli - Agevolando le richieste della popolazione sono stati messi in atto quei meccanismi virtuosi che portano benefici anche al Comune, in un momento in cui la grande crisi che sta attraversando il nostro Paese riduce notevolmente le risorse economiche a disposizione degli enti”.

Ogni ulteriore intervento sul territorio sarà comunque sottoposto a verifica – ha concluso il sindaco - Ciò che può assicurare questa Amministrazione è che la libera iniziativa economica privata non sarà mai prevalente rispetto all'interesse pubblico generale”.

L'Amministrazione Comunale, infine, ha manifestato l'intenzione di avviare la procedura per una terza variante.


Cepagatti, 29 giugno 2016

  • PDF
  • Stampa

Cepagatti, in vigore da oggi il nuovo orario della polizia municipale

COMUNE DI CEPAGATTI

Provincia di Pescara

sito web www.comunecepagatti.it



Cepagatti, in vigore da oggi il nuovo orario della polizia municipale


E’ entrato in vigore oggi, lunedì 27 giugno, il nuovo orario di servizio della Polizia Municipale di Cepagatti. Lo ha deliberato la Giunta Comunale in relazione a esigenze superiori di finanza pubblica e di rispetto dei vincoli vigenti in materia di spesa del personale e contrattazione decentrata.  Il nuovo orario  si articolerà su sei giorni, dal lunedì al sabato,  dalle 7.45 alle 13.45 e dalle 15.30 alle 18.30. Gli uffici del comando resteranno chiusi dalle 13.45 alle 15.30. L’orario sarà organizzato con una puntuale pianificazione dell’attività in modo che ciascun dipendente svolga il proprio lavoro su cinque giorni settimanali e con due rientri pomeridiani. I nuovi servizi sono stati predisposti dall’Amministrazione Comunale dopo una serie di confronti tra il sindaco Sirena Rapattoni e il vice sindaco Domenico Di Meo, con le organizzazioni sindacali e il comando che, però, non hanno consentito di giungere a scelte condivise. 

L’orario è stato predisposto in modo da tenere conto di vari aspetti. Innanzitutto la sicurezza della cittadinanza, a cui seguono le esigenze organizzative, la consistenza del personale in servizio, le risorse decentrate disponibili per l’eventuale applicazione di istituti previsti dalla disciplina del Contratto nazionale di lavoro e le peculiari e sensibili attività richieste al corpo di Polizia Municipale - spiegano Rapattoni e Di Meo - Con l’orario articolato su sei giorni, dal lunedì al sabato, pur non facendo ricorso all’istituto della turnazione, riusciremo a garantire una presenza costante sul territorio degli agenti e, nel contempo, a razionalizzare l’utilizzo delle risorse in modo da ridurre l’impiego del fondo di salario accessorio. Dal 2004 c'è stato un utilizzo improprio, contro le previsioni normative, di questo fondo. Il Comune, che in un’ottica di razionalizzazione delle risorse economiche deve recuperare 300mila euro, ha dovuto compiere, in applicazione della legge, un'attenta azione di analisi dei costi, intervenendo prioritariamente con una politica di recupero del capitale erogato impropriamente. La somma disponibile annualmente è di 14mila euro che, come si evince, non riuscirebbe mai a garantire il rientro dei 300mila euro né, al tempo stesso, il pagamento della turnazione dei vigili. Questo istituto, infatti, comporta una spesa per l'ente di almeno 11mila euro l'anno. Sono state tentate numerose vie al fine di arrivare ad un nuovo orario concertato con le forze sindacali e i vigili stessi. Il 10 giugno scorso era stata raggiunta un'intesa con il Diccap poiché l'amministrazione era pronta a stanziare risorse per consentire la realizzazione di progetti per nuove attività collegate agli eventi estivi.  Dopo un accordo iniziale, siglato nella sala consiliare del Comune,  ci si è trovati inspiegabilmente davanti a un no secco sull'avvio degli stessi progetti che erano stati concordati. Di fronte a questa chiusura, l’Amministrazione Comunale  non ha potuto fare altro che procedere a una rivisitazione dell'orario ed evitare ulteriori spese di danaro pubblico completamente illegittime”.

Cepagatti, 27 giugno 2016

  • PDF
  • Stampa

Cepagatti avrà una Casa della Cultura, uno spazio di aggregazione e socializzazione per valorizzare

Votazione Utente: / 7
ScarsoOttimo 

 

 

 

 

 

COMUNE DI CEPAGATTI

Provincia di Pescara

 sito web www.comunecepagatti.it

 

 

Cepagatti avrà una Casa della Cultura, uno spazio di aggregazione e socializzazione per valorizzare idee e saperi

 

 

La città di Cepagatti avrà una Casa della Cultura. La Giunta Comunale, guidata dal sindaco Sirena Rapattoni, ha approvato il progetto definitivo-esecutivo per la costruzione della struttura, che sorgerà in via del Popolo. Il primo lotto dei lavori partirà nei prossimi mesi, nel rispetto dei tempi tecnici connessi alle procedure di appalto. “Il fabbricato che ospiterà la Casa della Cultura - spiega il primo cittadino - è stato già costruito al grezzo da un’impresa che è fallita. L’immobile è tornato nella disponibilità del Comune dopo un lungo contenzioso che ci ha consentito di ottenere 350mila euro mediante l'escussione di una polizza assicurativa, importo che servirà a finanziare una parte dei lavori, che saranno eseguiti per lotti. Attraverso la nostra opera di riqualificazione, un edificio rimasto nel degrado per tanti anni tornerà a vivere e si trasformerà in un luogo di aggregazione per gli abitanti di Cepagatti e del territorio circostante”.

La Casa della Cultura sarà una struttura polifunzionale aperta al pubblico, che avrà la socializzazione come denominatore comune di tutti gli spazi.

Attraverso la cultura si rafforzano l’identità di una comunità e il senso di appartenenza al territorio -  prosegue il sindaco -  Da questa convinzione nasce il progetto, a cui teniamo in modo particolare soprattutto perché vogliamo offrire ai giovani  uno spazio in cui circolino, in un flusso continuo, idee, talenti, progetti creativi, ma anche ai meno giovani la possibilità  di ritrovarsi. La struttura sarà un luogo aperto al confronto, alla contaminazione fra culture ed esperienze soggettive e collettive diverse, dove gli ambienti dialogheranno per valorizzare i saperi. Ci saranno percorsi espositivi, laboratori musicali, una sala polifunzionale per conferenze, convegni, proiezioni, rassegne teatrali e assemblee cittadine, una biblioteca potenziata con sistemi multimediali, un internet point, uno spazio coworking per attività lavorative condivise e una caffetteria letteraria. Luce e idee attraverseranno ampie vetrate per raggiungere lo spazio all’aperto pensato come un parco letterario dove passeggiare, leggere, navigare e socializzare". Il progetto per la realizzazione della Casa della Cultura è stato redatto dall’architetto Nicola Damiano Guida Falco.

 

Cepagatti, 29 aprile 2016

 

  • PDF
  • Stampa

Nuovo orario servizio della polizia municipale

 

 

 

 

 

 

COMUNE DI CEPAGATTI

Provincia di Pescara

 sito web www.comunecepagatti.it

 

 

 

Nuovo orario servizio della polizia municipale, un confronto avviato da più di un anno

 

  “Abbiamo cercato per più di un anno di giungere a scelte condivise in merito al nuovo orario di servizio della polizia municipale, ma non abbiamo ricevuto proposte collaborative. Della stessa delibera, in cui sono contenuti i provvedimenti, è stata data informazione preventiva alle organizzazioni sindacali, in un’ottica di comprensione, dialogo e partecipazione, per la grande considerazione che abbiamo del lavoro svolto dalla polizia locale”. A precisarlo è il sindaco di Cepagatti, Sirena Rapattoni, in merito alla polemica sollevata dal sindacato di categoria Diccap sulla rimodulazione degli orari dei vigili urbani, predisposta dall’Amministrazione Comunale in relazione a esigenze superiori di finanza pubblica e di rispetto dei vincoli vigenti in materia di spesa del personale e contrattazione decentrata.    

  “Come asserito dallo stesso sindacato 'l'amministrazione, a causa di una pregressa non corretta costituzione, ha dovuto ricostruire il fondo risorse decentrate’. Ci siamo trovati quindi  a dover far delle scelte poiché determinate situazioni non erano più sostenibili - aggiunge il primo cittadino - Il nuovo orario, che non cambia la situazione in maniera radicale, si inserisce in questa ottica. La chiusura al pubblico del comando della polizia municipale dalle 13,45 alle 15,30 è stata prevista perché in quell’orario abbiamo constatato che l’affluenza è minima; lo abbiamo rimodulato garantendo comunque l’apertura in tutti i pomeriggi della settimana, tranne la domenica. Abbiamo infine sollecitato una maggiore collaborazione dei carabinieri, poiché è assoluta priorità per questa amministrazione, garantire l’ordine e la sicurezza. La prossima settimana, comunque, ci sarà un tavolo di concertazione con le organizzazioni sindacali a cui parteciperemo garantendo la massima disponibilità ad accogliere proposte confacenti ”.

   I nuovi turni, che saranno in vigore da martedì prossimo, si articolano su sei giorni (dal lunedì al sabato) con la seguente copertura:  dalle 7.45 alle 13.45 e dalle 15.30 alle 18.30.

 

Cepagatti, 24 aprile 2016

 

Leggi tutto...

Pagina 9 di 23